Cinema

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI: LA NOSTRA RECENSIONE DEL FILM

Regia di Martin McDonagh

Con Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Peter Dinklage, John Hawkes.

 

“Audace e dinamico. Violento e affascinante. Un film che riesce a ricreare perfettamente luci e ombre della psicologia umana.”

 

“Three billboards outside of Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh è sicuramente il film più riuscito della 74° Mostra del Cinema di Venezia.

La dark-comedy ha conquistato il consenso del pubblico e della critica grazie al bilanciamento perfetto di elementi comici e drammatici che hanno conferito alla pellicola un aspetto estremamente umano.

I dialoghi semplici ma mai scontati e tanto diretti da sembrare quasi improvvisati, uniti allo straordinario talento di interpreti del calibro di Frances McDormand, Woody Harrelson e Sam Rockwell hanno contribuito a rendere le emozioni provate dai personaggi palpabili, autentiche e inaspettate.

In continua evoluzione.

Una tragedia costruita ad arte con miracolosa maestria che apre uno squarcio su un mondo pieno d’odio e di ingiustizie, non troppo lontano dalla realtà.

 

 

No Comments Found